Stress da esami?

  • Sei all’università e fai fatica ad andare avanti.
  • Non sai se hai fatto la scelta giusta.
  • Non riesci a presentarti agli esami.
  • Vai così tanto in ansia in sede di esame, che non lo superi anche quando sei preparato.

Vuoi risolvere il problema una volta per tutte?

La mia proposta per gli studenti è un pacchetto di 3 colloqui ad una tariffa agevolatissima.  Troviamo assieme la causa delle tue difficoltà, ed il possibile modo per risolverle. Poi valuterai, senza alcun impegno, se fare un percorso di terapia , o se le risposte che hai trovato sono per te sufficienti.

Chiamami. Vai avanti per la tua strada, qualunque essa sia. Leggi tutto “Stress da esami?”

Voglio che mio figlio si voglia bene

C’è qualche genitore che non lo vuole? In realtà, qualcuno c’è. Ad esempio, quei genitori che pensano che se il figlio si coccola troppo, non combinerà niente nella vita. Oppure i genitori schiettamente maltrattanti (mi riferisco a gente che non dà da mangiare, picchia, non cura i figli malati, insomma a situazioni davvero limite). Immagino che sia poco probabile qualcuno in queste due macro categorie capiti qui a leggere.

Io sono una madre, e questa è una delle cose che desidero di più per le mie figlie: che vogliano bene a se stesse, insomma che abbiano una buona autostima. Sono anche un genitore con forte tendenza all’autocritica (denotante bassa autostima? Dipende), e leggo testi di educazione o puericultura. Uno dei libri che ho sentito più spesso nominare è ‘Amarli senza sé e senza ma, di Alfie Kohn.

Il libro è una lettura difficile a tutti i livelli, esprimendo concetti difficilissimi da digerire nella cultura educativa prevalente. Infatti leggo qualche capitolo, lo metto da parte, poi lo riprendo.

Quello che mi interessa ora è proprio il modo in cui collega l’amore incondizionato all’autostima. Leggi tutto “Voglio che mio figlio si voglia bene”

Stati dell’Io in Analisi Transazionale

L’Analisi Transazionale è un approccio psicoterapeutico fondato da Eric Berne negli anni ’50, molto attento alla comunicazione; il termine ‘transazionale’ infatti deriva dallo studio degli scambi comunicativi, che Berne ha chiamato appunto transazioni.

Berne ha elaborato un modello di personalità, estremamente versatile ma al contempo molto complesso, che si basa sugli Stati dell’Io.

Uno Stato dell’Io include una serie di esperienze che fluiscono e vanno a far parte della nostra personalità influenzando il nostro comportamento, il nostro sentire ed il nostro modo di pensare. Si parla di tre Stati dell’Io, tre parti di sé, che tuttavia vanno considerati quali strumenti per una più facile comprensione di ciò che accade a se stessi qui ed ora, più che come ‘pezzi’ a se stanti della personalità. Leggi tutto “Stati dell’Io in Analisi Transazionale”

Cos’è il Triangolo Drammatico

Il triangolo drammatico, concettualizzato da Karpman, rappresenta graficamente i tre principali ruoli che si possono assumere e le possibili relazioni tra loro. Questi ruoli si possono assumere interagendo con gli altri, ma anche nel momento in cui ci si pone in relazione all’altro nella propria immaginazione, o semplicemente nel modo in cui si legge un’interazione sociale.

In questa lettura, le relazioni sono competitive, non paritarie, e l’assunzione di un ruolo può essere funzionale a ‘vincere’ ai danni di un altro sentendosi superiore, oppure a confermare le proprie convinzioni, mantenendo un’immagine di sé, degli altri e del mondo costruita nell’infanzia e considerata l’unica lettura possibile.

I ruoli sono Salvatore e Persecutore, quali ruoli ‘vincenti’, e Vittima, il ruolo ‘perdente’. Leggi tutto “Cos’è il Triangolo Drammatico”