Homepage

Dott.ssa Valentina Cozzutto, Psicologa e Psicoterapeuta

Mi occupo di persone che soffrono a causa di problematiche psicologiche (come ansia, depressione, disturbi alimentari); perché non riescono a costruire o mantenere una relazione soddisfacente; che vanno in crisi perché non riescono a perseguire un obiettivo importante… ma anche di persone che sono infelici perché non riescono a capire quali siano gli obiettivi che per loro contano davvero.

La psicoterapia con l’Analisi Transazionale aiuta le persone a stare bene in tempi ragionevoli (no, non ci vogliono anni per iniziare a sentirsi bene!) e ad apprendere come prendersi cura di sé.

Si può DAVVERO vivere meglio. I nostri giorni non sono infiniti, passiamoli nel modo migliore possibile.

I servizi che offro sono:

  • Consulenze psicologiche
  • Sostegno psicologico
  • Psicoterapia di adulti e adolescenti
  • Psicoterapia di coppia
  • Gestione del lutto
  • Sostegno ai genitori

Cerchi uno psicologo o uno psicoterapeuta a Monza? Chiamami. Parliamone assieme per capire se una consulenza psicologica o una psicoterapia possa fare al tuo caso tuo.
Sono iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n° 14680; laureata in psicologia all’Università degli Studi di Trieste con curriculum psicobiologico. Sono specializzata in psicoterapia con indirizzo Analisi Transazionale presso il Centro Berne di Milano.

Blog

Il valore del tempo

Pensiamo di dare il giusto valore al tempo quando lo sfruttiamo bene, cioè facciamo abbastanza cose che riteniamo abbastanza buone. Perdere tempo è un’espressione cui diamo una connotazione negativa: c’è così poco tempo, ed io lo sto sprecando. Non va bene. Il problema si pone quando siamo così preoccupati di non sprecare tempo, che finiamo …

‘Sono bloccato’

Alle volte non sappiamo cosa fare, e ci sentiamo fermi in uno stallo da cui ci sembra di non poter uscire. Proviamo una sensazione di disagio, confusione.  Non è che non sappiamo cosa vogliamo: lo sappiamo bene, ma tutto ciò che comporta l’inseguire il nostro desiderio ci risulta inaccettabile, anche se non ne capiamo bene il motivo. E’ una situazione che viene definita di ‘impasse’*. Perché succede?

‘Non riesco a sentire niente’

Vi è mai capitato di non sentire alcunché quando accadono eventi che vi aspettereste smuovere molte emozioni dentro di voi? E’ piuttosto sconcertante, vero? Di solito ci si preoccupa di non provare emozioni troppo intense, che in qualche modo influiscono sulla nostra routine quotidiana; in questo caso invece è l’assenza di una reazione emotiva a farci porre delle domande.

Contatti

 

Ricevo a Monza, presso lo Studio di Psicologia in viale Romagna 30

 

Puoi contattarmi allo 339 6915479;

via email all’indirizzo scrivimi@vadointerapia.it;

altrimenti, lascia il tuo messaggio e la tua mail nel form qui sotto.

Risponderò quanto prima.

La fatica di scegliere

Siamo essere umani e viviamo (chi mi legge, almeno) in una società che ci offre molte scelte.

Le più ovvie riguardano il che cosa fare. Iniziamo da bambini: vuoi fare nuoto o ginnastica? Quindi, quale scuola superiore vuoi frequentare? E ti vuoi laureare? Quale lavoro vuoi fare?

Fino a qui tutto facile. FALSO.

Ci sono poi le preferenze, i gusti personali: ti piacciono i romanzi o i saggi? Preferisci trattati di qualche materia particolare? Oppure non ami leggere, se non quotidiani? Ancora, preferisci seguire programmi di attualità? Guardi più volentieri un film o una serie? Preferisci il cinema o il teatro? Ti piace lo sport o la palestra? Eccetera.

Anche questa è roba facile. NON SEMPRE.

Vogliamo parlare delle scelte in campo relazionale? Davvero?

Fidanzarsi, avere più partner, avere tanti amici, o averne pochi e fidati. Uscire con tante persone, o preferire la compagnia di poche persone. Sposarsi o meno. Scegliere un partner del sesso opposto, o dello stesso sesso. Avere figli, uno due tre o nessuno.

Non farei neanche FINTA che possa essere facile.

Cos’è che può rendere una scelta difficile?

Va da sé che i motivi possono essere molti e molto diversi tra loro. Leggi tutto “La fatica di scegliere”